D’Alì, replica del pg e altro rinvio

1803

D'AlìNuova udienza oggi in Corte di Appello a Palermo dove è imputato di concorso esterno in associazione mafiosa il senatore trapanese ex sottosegretario all’Interno.

Udienza ancora breve quella del processo che vede imputato a Palermo il senatore Antonio D’Alì, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa. Dopo che nelle precedenti udienze il pg Gozzo e a sua volta la difesa del politico, rappresentata dagli avvocati Pellegrino e Bosco, hanno in modo vicendevole contestato le rispettive produzioni – il Pg Gozzo ha depositato una nuova mole di documenti chiedendo l’apertura del dibattimento, dopo la conclusione di primo grado con una pronuncia di prescrizione e assoluzione, gli avvocati difensori hanno disquisito sull’efficacia del ricorso contro la sentenza di primo grado e prodotto a loro volta nuove prove difensive – oggi Gozzo ha ulteriormente replicato e successivamente la Corte di Appello ha rinviato al 14 aprile per sciogliere la riserva sull’ammissione delle nuove prove da parte di accusa e difesa.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAperte le iscrizioni agli Asili Nido di Alcamo Salgari e Rodari
Articolo successivo“International Open Data Day Italia 2016” domani, venerdì 4 marzo, al Liceo Vito Fazio Allmayer di Alcamo
Rino Giacalone
Rino Giacalone, direttore responsabile e cronista di periferia. Vive nel capoluogo trapanese sin dalla sua nascita. Penna instancabile al servizio del territorio e alla ricerca della verità.