Smantellata base operativa per lo spaccio di droghe

2738

SONY DSC

E’ incessante il lavoro dei carabinieri della Stazione di Camporeale, che in questo fine settimana, nei diversi servizi antidroga sono riusciti ad arrestare tre camporealesi sequestrando più di 3 kg. di marijuana.

Operazione anti droga portata avanti dai militari della Stazione di Camporeale, grazie ai quali è stata smantellata una base operativa per lo spaccio al minuto, organizzata in un appartamento di un condominio del centro storico. Il blitz è scatto nella tarda serata di sabato. Dopo alcuni appostamenti eseguiti nei giorni scorsi, i carabinieri hanno deciso di fare irruzione nell’appartamento scoprendo il prezioso “tesoro verde”. Nella camera da letto in uso ad uno degli indagati, i militari dell’Arma hanno subito recuperato 40 bustine di plastica vuote, un bilancino elettronico di precisione e una busta contenente gr. 0,4 di marijuana. Il ritrovamento della droga ha portato i Carabinieri a proseguire nella ricerca in ogni angolo dell’abitazione. Gli investigatori, mettendo letteralmente a setaccio l’immobile, sono riusciti a trovare nel garage un vero e proprio market:

–       un sacco di juta contente 3 kg. di erba;

–       un bidone da mungitura del latte con diversi steli di cannabis già essiccati e privi di foglie;

–       nr. 205 involucri in cellophane contenenti complessivamente 205 grammi di marijuana;

–       una bilancia da cucina con tracce di stupefacente sul piatto di pesatura;

–       due bustine contenenti rispettivamente gr. 7,4 e 2,4 di marijuana, custodite in un frigo in disuso.

L’illecita attività è stata interrotta dall’intervento dei carabinieri che hanno arrestato i fratelli TARANTOLA Francesco 40 enne e TARANTOLA Giuseppe 42 enne, nonché T.a. 19 enne, tutti di Camporeale e già noti alle Forze dell’Ordine. L’operazione ha permesso di smascherare un insospettabile luogo di spaccio per assuntori del luogo e dei Comuni limitrofi, gestito dai tre camporealesi.  Su disposizione del magistrato, gli arrestati sono stai sottoposti agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida prevista nella giornata odierna, e conclusasi con la convalida degli arresti e la sola misura cautelare dell’obbligo di dimora, pertanto rimessi in libertà.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteNasce “Guardie per l’Ambiente” per difendere gli animali dalla crudeltà
Articolo successivo15° Memorial Famiglia Asta, parteciperà anche l’Istituto Pietro Maria Rocca di Alcamo