Che fine hanno fatto i 390 mila euro per il progetto “COURAGE”?

1722

abcIl “COURAGE” progetto di partenariato per i programmi di cooperazione transfrontaliera, è oggetto di una interrogazione urgente, presentata dai Consiglieri Comunali Piccichè, Ruisi e Dara, del Gruppo Consiliare ABC – Alcamo Bene Comune, al Commissario Straordinario del Comune di Alcamo Giovanni Arnone.

“Tale progetto, finanziato dall’Unione Europea, è stato presentato – affermano i consiglieri –  nel 2013 dall’allora sindaco del Comune di Alcamo, Sebastiano Bonventre, nell’ambito del programma Italia-Tunisia 2007/13 – Strumento europeo di Vicinato e Partenariato (ENPI)”. Il progetto ha “l’obiettivo di “promuovere la nascita e lo sviluppo di nuove imprese sociali” e formare 25 giovani “promotori di innovazione sociale”.
Da quanto si evince dal comunicato di Alcamo Bene Comune sembra che “ad Alcamo sono arrivati ben 390 mila euro, già erogati dalla regione Sicilia, ma non si sa bene che fine abbiano fatto”.
Per questo il Gruppo di ABC chiede che sia fatta chiarezza su tutte le spese “sostenute per l’attuazione e la realizzazione del progetto COURAGE e un resoconto dei risultati raggiunti”.

“In particolare – concludono i Consiglieri – non è chiaro chi, fra i 21 partecipanti, sia riuscito a diventare un “promotore di innovazione sociale” ed avviare un’impresa sociale. Quanti, fra i 21 partecipanti, hanno realmente effettuato stage coerenti coi progetti presentati? Se sì, sono stati retribuiti? Infine, senza monitoraggio dei risultati del primo progetto, perché chiedere un nuovo finanziamento del progetto COURAGE?

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteTentativo di incendiare una delle finestre del Municipio
Articolo successivoLe primarie del Pd ad Alcamo e il candidato bocciato