Controlli della polizia a Castellammare del Golfo: un arresto e due denunce

5650

polizia-nottepoliziotti-2CASTELLAMMARE DEL GOLFO. Giro di vite della Polizia di Stato di Castellammare del Golfo nel contrasto ai reati predatori ed al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Nei giorni scorsi, nell’ambito di servizi straordinari di controllo del territorio, sono state predisposte ed attuate mirate attività di prevenzione e vigilanza e sono stati incrementati i posti di controllo, anche al fine di garantire maggiore sicurezza nella circolazione stradale.

Sono state identificate 60 persone, di cui 30 pregiudicati o comunque sottoposti ad obblighi da parte dell’A.G., e controllati 30 veicoli, elevando 5 contravvenzioni al Codice della Strada, per un importo di 2.000 € circa. Il bilancio è di un arresto e due denunce.

In particolare gli agenti del Commissariato di P.S. di Castellammare del Golfo, guidati dal nuovo commissario Filippo Li Volsi, hanno tratto in arresto C.A., classe 64’, ricercato in quanto destinatario di un ordine di carcerazione della Procura Generale presso la Corte di Appello di Milano, dovendo lo stesso scontare la pena di un anno di reclusione per rapina aggravata, violenza privata e ricettazione.

Una volta rintracciato, su disposizione della Procura della Repubblica di Trapani, è stato ristretto presso la Casa Circondariale di Trapani.

Nell’ambito dei servizi finalizzati al contrasto dei reati in materia di stupefacenti, inoltre, due persone sono state segnalate all’Autorità Prefettizia per detenzione di droga del tipo hashish e marijuana.

Particolarmente determinata, infine, continua ad essere l’azione del Commissariato di Polizia in materia di reati contro il patrimonio. A seguito di attività di indagine, infatti, è stata denunciata all’Autorità Giudiziaria B.C., classe 69’, per il reato di truffa aggravata. La seconda persona denunciata, invece, è S.I., classe 76’, per violazione degli obblighi di assistenza familiare.

Questi risultati costituiscono una risposta della Polizia di Stato ai fenomeni dei reati contro il patrimonio e dello spaccio di sostanze stupefacenti, ma nello stesso tempo rappresentano un allarme sociale.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteFamiglie a Rifiuti Zero! Salviamo il Pianeta e il “Portafoglio”
Articolo successivoMessa per i Giovani Defunti. Ricordo e Commozione
Emanuel Butticè
Emanuel Butticè. Castellammarese classe 1991, giornalista pubblicista. Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni all’Università degli Studi di Palermo con una tesi sul rapporto tra “mafia e Chiesa”. Ama viaggiare ma resta aggrappato alla Sicilia con le unghie e con i denti perché convinto che sia più coraggioso restare.