Non passa la proposta sul dimensionamento scolastico deliberata dal Comune di Alcamo

1717

scuola alunniLe scuole d’infanzia, primarie e secondarie ad Alcamo, non subiranno alcuna trasformazione. Non passa, quindi, la proposta del Comune di Alcamo in merito al dimensionamento scolastico. A stabilirlo arriva un decreto dell’Assessorato della Regione Siciliana che lascia tutto invariato come l’anno precedente.

La proposta del Comune di Alcamo riguardava la presenza in città di 4 istituti comprensivi autonomi e un circolo didattico. Tra questi l’idea di far diventare l’istituto Montessori un polo d’eccellenza e la trasformazione del San Giovanni Bosco in un Istituto Comprensivo insieme alla scuola Mirabella.

I due parlamentari regionali alcamesi sulla vicenda si sono schierati su due fronti opposti: Turano (UDC) a favore della delibera comunale “considerandola un atto coraggioso” , mentre Valentina Palmeri (M5S) ha fortemente criticato quest’atto considerandolo illegittimo.

Ad ogni modo l’Assessorato Regionale lascia tutto invariato per l’anno 2016/2017.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteRicordare è creare un futuro dove siano rispettati i diritti umani
Articolo successivoVerità e Giustizia per Giulio Regeni.