Un Natale a vetrine spente per i commercianti di Trapani

1049

Di Giulia Giacalone
protestaI commercianti trapanesi da lunedì scorso hanno dato il via ad una protesta contro i numerosi furti che da agosto ad oggi di cui sono stati vittime molti negozi. Vetrine spente quindi proprio per dare un segnale alla città per il disagio condiviso dalla cittadinanza. I negozianti, che con la collaborazione del M5S sono riusciti a raccogliere 2500 firme da consegnare all’amministrazione comunale, chiedono l’imminente intervento del Comune e la totale messa in funzione delle 118 telecamere di sorveglianza montate lungo le vie della città ed inoltre che tale problematica venisse discussa in consiglio comunale.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCaos in via Ugo Foscolo: minacce e risse, due ragazzi del centro accoglienza in ospedale
Articolo successivoOnorata società Cosa nostra? Per la mafia c’è solo una definizione, “merda”!