Monitoraggio delle strutture che ospitano immigrati nel Trapanese. Alcamo e Calatafimi Segesta

1812

Palmeri SantangeloIeri la deputata all’Ars Valentina Palmeri e il senatore Vincenzo Maurizio Santangelo, si sono recati in alcuni centri situati sul territorio di Alcamo e di Calatafimi Segesta, al fine di continuare a monitorare i luoghi nei quali vengono accolti immigrati nel territorio trapanese. Ad Alcamo è stato visitato il centro comunità alloggio per minori Happy House, gestito dalla Cooperativa sociale Letizia. A Calatafimi è stato visitato il centro di accoglienza per minori Le Rondini.

In questi hanno ravvisato lati positivi, ma anche qualcuno negativo, come espresso dai pantastellati: “Continuiamo a registrare sempre i soliti problemi, legati ai tempi di permanenza e di audizione nelle commissioni competenti gli Uffici di immigrazione. Diversamente ad altre strutture già visitate nel territorio, i centri per minori Happy House e Le Rondini presentano condizioni di ospitalità accettabili. Si evidenziano, invece, delle carenze legate all’assenza di attività ludico ricreative. Sono evidenti i disservizi causati dall’assenza di figure quali interpreti e assistenti sociali; in alcune strutture addirittura, non si sono mai visti. Inoltre, per i giovani ospiti della struttura di Calatafimi, il diritto allo studio non è una garanzia, infatti il servizio del mezzo di trasporto che dovrebbe accompagnarli ad Alcamo non è continuativo”. Adesso i due Cinquestelle Palmeri e Santangelo stanno preparando un report contenente i problemi di natura logistico e gestionale evidenziati nella struttura da inviare al Prefetto di Trapani.