Campagna: “Avevamo ragione a votare la sfiducia a Damiano”

1003

Marco CampagnaTRAPANI. Indignazione e sfiducia regnano nelle parole di Marco Campagna, segretario provinciale del Partito Democratico, che accoglie con queste parole le scelte di Damiano, sindaco di Trapani, dopo il rimpasto di giunta: “Avevamo ragione a votare la sfiducia al sindaco Damiano. Erano corrette le valutazioni politiche che abbiamo svolto nei giorni successivi in merito a tutto quello che “girava intorno” alla nuova composizione della giunta trapanese. Niente politica, niente programmazione, niente per il bene della città di Trapani, ma esclusivamente ceto politico che rappresenta se stesso e fa della incoerenza e dell’ambiguità la propria bandiera. Il PD e’ estraneo e lontano da queste logiche, ieri come oggi all’opposizione di questa amministrazione. Questa la linea politica dei democratici trapanesi che da tempo hanno scelto e in maniera chiara e netta continueranno a percorrere. Dirigenti provinciali e qualche deputato Pd escano dall’ambiguità”.

Una sfiducia che non è stata sufficiente a mandare a casa il sindaco ma che comunque ha fatto molto discutere nei giorni scorsi e ha portato a rotture insanabili all’interno del comune di Trapani.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteScoperta piantagione di cannabis. Due coniugi in manette
Articolo successivoUn arresto per detenzione illegale di arma da fuoco