Alba Alcamo perde in casa contro Cus Palermo

832

logo-alcamo calcio albaALCAMO. I nodi vengono al pettine e dopo aver messo a segno delle vittorie importanti da quando Chico è tornato allenatore l’Alba Alcamo è costretta ad un arresto in casa contro Cus Palermo. I palermitani hanno meritato la vittoria e Alcamo è stata poco incisiva e determinata. Una giornata non proprio positiva che allontana i bianconeri dalla cima della classifica, distante 8 punti. Poche le giocate interessanti e comunque mai decisive da mettere a segno una rete se non al venti minuti dalla fine, contrariamente agli ospiti che vanno in gol più facilità e per ben due volte, di cui una su rigore.

Il tabellino della gara:

ALCAMO: Conticelli, Lala P., Giglio (56′ Serio), Nasca, Maltese, Pirrone, Mercanti, Prezzabile (69′ Compagno), Picone, Cardinale G., Falletta. Panchina: Militello, Principato, Milotta, Cardinale S., Fenech. All.: Riccardo Chico.
CUS PALERMO: Insenna, Fricano, Rizzo, Cannova, Vitale, Alletto, Iraci (91′ Lepre), Napoli (84′ Scardillo), Clemente, Di Franco, Picone U. (73′ Russo). Panchina: Lo Nigro, Filpo, Graziano, Ferrara. All. Marco Aprile.
ARBITRO: Roberto Vella di Agrigento.
ASSISTENTI: Antonio Barone e Antonio Claudio Bilardello di Marsala.
RETI: 49′ Mercanti, 53′ Clemente su calcio di rigore, 68′ Iraci.
NOTE: Ammoniti: per l’Alcamo Maltese, per gli ospiti Fricano, Vitale Iraci, Di Franco e Scardillo. Al 79′ allontanato dal terreno di gioco il tecnico dell’Alcamo Riccardo Chico. Angoli 7-7. Recuperi: +2′ e +4′.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCorrao chiede in Europa la proroga dei fondi per l’agricoltura
Articolo successivoIl metodo “Astuto” e il punto di vista dei 5 stelle