Cinque arresti per furto di olive

1789

ulivi oliveCAMPOBELLO DI MAZARA. Intensificati i controlli dei Carabinieri al fine di contrastare il diffuso fenomeno dei furti in ambito agricolo.
Nel pomeriggio del 30 settembre i Carabinieri hanno trovato 5 persone che stavano portando via olive da un terreno in cui si erano introdotti furtivamente. I 5 formavano due squadre e avevano tutto l’occorrente per il taglio e la raccolta. Un danneggiamento di grande entità per gli alberi che risultano monchi di rami tagliati in modo indiscriminato.
Le persone arrestate in flagranza di reato sono: C.R., settantatreenne mazarese, censurato; B.B., settantunenne mazarese, censurato; G.S., settantenne marsalese, residente a Mazara, censurato;  F.P., sessantacinquenne mazarese, censurato;  Z.S., quarantaquattrenne marsalese, residente a Mazara, incensurato. I cinque si trovano attualmente ai domiciliari ognuno presso la propria abitazione.

I cinque avevano già asportato circa 490 kg di olive, per un valore di circa 400 euro ad un cittadino di Campobello proprietario del terreno e dell’uliveto. All’uomo è stata restituita la refurtiva mentre è ancora da accertare il danno arrecato alle piante.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteConferenza progetto S.P.I.N. in Riserva sul Monte Bonifato
Articolo successivoSmembrato e ucciso dall’impatto sulla SS 113