Maroni e Salvini, quando la politica non ha “attributi”

1304

Maroni e SalviniLa Lega in Sicilia non ha sfondato, ma ancora tenta di far breccia nei cuori degli isolani, ma non tiene conto che i siciliani non sono fessi e quando quelli della Lega si fanno difensori della sicurezza dei siciliani, vedi caso campo di accoglienza di Cara di Mineo, i siciliani sanno che è una presa in giro, sanno che Maroni, ex Ministro leghista, aveva creato i campi di accoglienza, stile Cara di Mineo, e li ha esaltati su tutte le tv, invece oggi, ad ogni fatto negativo, dichiara che lui li voleva chiudere. Un politico davvero DOC, prima fa le cose, se ne vanta, e poi se ne lava le mani, davvero una politica “coraggiosa”. Nel particolare Maroni ha dichiarato che aveva istituito i campi perché c’era l’emergenza, visto l’arrivo di 20.000 profughi dalla Libia, invece oggi che non è più al Governo, e arrivano più profughi, non ne vede l’utilità? Ma un politico che sia degno di chiamarsi così, che porta avanti un progetto, scarica le colpe a quelli che vengono dopo? Troppo facile e da codardi.

A Maroni fa buona compagnia un certo Salvini, quello con il maglioncino da fighetto, che non fa niente nella vita tranne che il politico, quello che è segretario di quel partito che ce l’ha contro i partiti, ma che ha governato per 13 anni e poi si è scoperto “rubavano” come gli altri, insomma un partito e un uomo davvero a cui affidare….

Salvini chi? quello che è Deputato Europeo assenteista. Insomma politici “affidabili”.

Sempre sulla scia che la Lega non è come gli altri partiti, bisogna segnalare un’azione politica di “alto” livello, il caso Calderoli: il Senato ha negato l’autorizzazione a procedere per di istigazione all’odio razziale, di conseguenza la Lega ha ritirato le innumerevoli modifiche alla riforma costituzionale, praticamente do ut des. Ma la Lega non si ferma certo qua nel cammino rivoluzionario per rinnovare la politica, infatti a livello europeo ha votato contro la distribuzione dei profughi tra tutti i paesi europei, contro l’allontanamento dei profughi dall’Italia, cioé la Lega ha votato contro il proprio stesso pensiero, ma si sa la Lega è solo Ruspe Ruspe Ruspe.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteUn incontro sulle donne carcerate al tribunale di Trapani
Articolo successivoAnniversario della morte del giudice Livatino
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.