Attivato il servizio di vigilanza e salvataggio ad Alcamo Marina

2671

spiaggia alcamo marinaALCAMO. E’ stato attivato dal Comune di Alcamo, il servizio di vigilanza e salvataggio per le spiagge libere, lungo il litorale della spiaggia di Alcamo Marina.

I tratti di spiaggia individuati dove espletare il servizio, prevedendo 8 postazioni di salvataggio dislocate nelle zone di maggiore affluenza sono: Zona Magazzinazzi – Zona Petrolgas – Zona Cannolicchio – Zona Battigia – Zona Catena – Zona Canalotto – Direzione Casello ANAS – Zona Aleccia e l’installazione di due passerelle, una in zona Battigia ed una in zona Canalotto per agevolare e facilitare l’accesso al mare dei bagnanti compreso i disabili e le operazioni di soccorso nei momenti di emergenza, velocizzando l’intervento del personale sanitario addetto.

Nella delibera è stato stabilito anche di apporre nelle spiagge libere non individuate fra quelle adibite alla balneazione, ma normalmente frequentate dai bagnanti, appositi cartelli plurilingue (italiano, francese, inglese e tedesco) recanti la dicitura “Attenzione balneazione non sicura per mancanza di apposito servizio di salvataggio”.

Il servizio di vigilanza prevede almeno due bagnini di salvataggio, muniti di apposito brevetto, ogni 150 metri lineari di costa e fino ad un massimo di 2 Km lineari, tutti i giorni senza interruzione dalle ore 09.00 alle ore 19.00 per un periodo non inferiore a 60 giorni e non superiore a centoventi giorni tra il 1° maggio e il 30 settembre di ogni anno.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteForza Italia. D’Alì ridisegna il partito nel trapanese.
Articolo successivoAvviati i festeggiamenti in onore di Maria SS dei Miracoli