Il M5S interviene a Castellammare del Golfo sulla questione della “Movida Selvaggia” nel centro storico

3170

Castellammmare del GolfoCASTELLAMMARE DEL GOLFO. Anche a Castellammare del Golfo è stato richiesto un tavolo tecnico con il Comune di Castellammare del Golfo per affrontare e risolvere il tema della “Movida selvaggia”. A chiederlo è stata direttamente la deputata regionale alcamese del M5S Valentina Palmeri.

Sono state – si legge in una nota stampa – diverse le petizioni lanciate negli ultimi tempi da diversi cittadini, organizzati in comitati per protestare contro quello che avviene nelle ore serali nel centro storico di Castellammare: schiamazzi, atti di vandalismo e le vie principali trasformate in discoteche all’aperto. Adesso, attraverso la costituzione di questo tavolo, a cui prenderanno parte anche i cittadini promotori di queste petizioni, si tenterà di arginare questo problema che sta creando non pochi problemi ai residenti del centro storico castellammarese.

Un’iniziativa che dovrebbe mirare a regolamentare il centro storico, in modo da trovare il giusto equilibrio tra i titolari delle attività economiche e i residenti, senza incappare nell’errore del proibizionismo o dello scontro. Analoga situazione è stata riscontranta quest’inverno ad Alcamo, risolta in seguito ad un lungo tira e molla tra i commercianti e l’amministrazione comunale. In quest’ultimo caso si è intervenuti attraverso una maggiore presenza delle forze dell’ordine e un regolamento comunale volto a disciplinare la movida e le attività commerciali che somministrano alcolici.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLa questione Isole Minori arriva al Senato. Orrù: “Garantire continuità territoriale”
Articolo successivoLunedì inaugurazione della Fontana Araba ad Alcamo
Marcello Contento
Marcello Contento nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.