Non toccate le dune di Alcamo Marina!

7131

Dune 6ALCAMO. La stagione estiva è alle porte, ed il litorale di Alcamo Marina, al netto della cementificazione eccessiva, rientra sicuramente tra le spiagge siciliane degne di nota sia per estensione che per bellezza. Oltre al mare, la sabbia e l’intensivo sfruttamento edilizio, c’è anche un’altra caratteristica paesaggistica che spesso non viene presa nella dovuta considerazione e sottoposta alla tutela che meriterebbe: stiamo parlando delle dune di Alcamo Marina.

Ogni anno, per effetto dell’azione del vento, sulla spiaggia di Alcamo Marina si formano degli accumuli di sabbia modellati e distribuiti sul terreno. Questo spettacolo della natura avviene grazie all’azione delle brezze marine, in genere nei luoghi adiacenti alle sabbie di trasporto fluviale. Ma ancora più straordinario è il fatto che in questi lembi di terra, ostili alla vita vegetale, la natura riesce ad adattarsi con le sue eccezionali capacità. Infatti,  grazie all’arrivo di alcuni semi portati dal vento piante come la Cakile Maritima o la graminace Agropyrum junceum, riescono a mettere le proprie radici e donarci l’ennesimo prodigio della natura.

Dune 2Tutta questa bellezza, però, ad inizio di ogni stagione estiva ad Alcamo Marina rischia di scomparire. La consueta pulizia della spiaggia viene svolta in modo approssimativo, senza le dovute precauzioni a salvaguardia delle dune. Anche quest’anno le dune saranno seriamente a rischio, a meno che l’amministrazione comunale, ma anche i cittadini, non vigileranno sull’ operato dei mezzi meccanici utilizzati per la pulizia della spiaggia, cercando di tener in maggior considerazione la condizione naturale delle cose ed evitare che una buona parte delle dune vadano danneggiate.

Nel corso degli anni sono stati già fatti tantissimi errori su questo splendido ritaglio di costa, adesso sarà un obbligo morale di tutti tentare di recuperare agli errori commessi nel passato, partendo anche dalle piccole cose.

[nggallery id=293]