Il complesso bandistico della città di Alcamo risponde al sindaco Bonventre

4966

090917Banda1ALCAMO – La decisione di non suonare alla processione del Venerdì Santo è stata una scelta maturata nel tempo e non presa solo per semplici motivi economici. Questo quanto emerso da un comunicato inoltrato dal Premiato Complesso Bandistico Città di Alcamo,  che attraverso una nota, ha reso pubbliche le motivazioni che hanno portato a tale conclusione. Nella stessa si danno inoltre risposte alle critiche sollevate da Bonventre in un comunicato. Di seguito il comunicato integrale.

“Ci siamo sentiti profondamente amareggiati e offesi, nell’ apprendere le strumentali parole del Sindaco Bonventre , sulla vicenda che ci vede nostro malgrado protagonisti. Riteniamo quindi doveroso dare dei chiarimenti  alla cittadinanza alcamese che da sempre ci mostra stima e affetto.

La scelta sofferta di non suonare durante la processione del Venerdì Santo ad Alcamo è conseguenza dell’atteggiamento equivoco e nei fatti, poco rispettoso, tenuto in questi mesi dall’Amministrazione Comunale nei nostri confronti.

Il contributo che per anni abbiamo percepito, suddiviso per i 50 musici è sempre stato simbolico e non paragonabile con l’impegno profuso  e nonostante ciò, il nostro amore per la tradizione e la musica ha tenuto sempre viva questa realtà. I contributi sono stati usati sempre come uno stimolo per le nuove leve,  un rimborso spese per i musici per la manutenzione di strumenti e divise che, ricordiamo, da più di 15 anni non sono state rinnovate.

Per meglio chiarire il nostro malumore è opportuno precisare alcuni eventi.

Nel mese di Dicembre il Sindaco Sebastiano Bonventre aveva assicurato che per le manifestazioni del 2014 il contributo di Euro 15.000,00 per il Premiato Complesso Bandistico Città di Alcamo era garantito.

Nel mese di Febbraio 2015, dopo che avevamo già  iniziato da un mese le prove per prepararci come ogni anno, alle marcie funebri da eseguire per il  Venerdì  Santo, l’Assessore Grimaudo durante una serata di studio ci ha informato che il contributo previsto per tutte le manifestazioni comunali effettuate nel 2014 era pari a 0 (zero), senza possibilità di recuperare le somme, addossando tutta la responsabilità ai consiglieri comunali. (“Scurdativilli” testuali parole dell’ ‘Ass. Grimaudo  ). Immediatamente tutti i musici hanno esternato il loro disappunto.

A questo incontro ne è seguito un secondo nel quale lo stesso assessore ci ha presentato una fantomatica convenzione che non teneva conto delle nostre reali esigenze :  convenzione che ovviamente sarebbe stata stipulata solo dopo la nostra partecipazione alla processione del Venerdì Santo. Viste le precedenti promesse non mantenute, non c’erano i presupposti per fidarsi.

Il 19 Marzo 2015, abbiamo incontrato il Sindaco e alcuni assessori. Eravamo convinti che  avremmo trovato una soluzione concreta per il contributo del 2014, ma anche questa volta, il loro solo scopo era di assicurarsi una banda per la processione  ormai imminente, e ci stato riconfermato che per il contributo del 2014 avremmo dovuto rinunciare definitivamente.

In questa occasione, successivamente al nostro definitivo diniego a partecipare alla processione del Venerdì  Santo, ci hanno comunicato che nelle settimane precedenti avevano già cercato di contattare altre bande presenti sul territorio. A quel punto e solo in quel momento, ci siamo ritenuti liberi da ogni impegno.

Una settimana più tardi abbiamo ricevuto la visita del presidente della Banda “Monte Iato” che gentilmente ci ha informato di essere stato contattato dal Comune, e stranito, ci ha richiesto informazioni circa il nostro mancato impegno.

Apprendiamo oggi  che l’Amministrazione Comunale Alcamese ha stanziato delle somme come  compenso per la nuova banda ingaggiata. E’chiaro che i soldi quando vogliono sanno dove trovarli.

Replichiamo al sindaco che nessuno più di noi conosce l‘importanza nel mantenere e sostenere le tradizioni popolari del nostro territorio;  che sono false le notizie che il Premiato Complesso Bandistico “Città di Alcamo” andrà a suonare alla processione dei Misteri , poiché ‘ a farlo saranno soltanto 6 elementi, in maniera autonoma;  che l ‘appellativo “mercenari” attribuitoci dal Sindaco in una sua dichiarazione è fuori luogo e parecchio offensivo nei confronti di noi che abbiamo suonato gratuitamente ad eventi organizzati dal Comune di Alcamo in diverse occasioni. Non ultimo ricordiamo a questa amministrazione che nell’ ultimo anno come da regolamento non è stato rinnovato il contratto al maestro della banda e che  nostre spese siamo stati diretti nelle prove dall’amico Maestro Baldo Barone.

Concludiamo dicendo, che scegliamo di non suonare durante la processione del Venerdì Santo per sottolineare alla cittadinanza tutta, la scarsa considerazione che quest’ amministrazione comunale ha dimostrato nei nostri confronti . Speriamo che questa nostra scelta non sia fraintesa e si comprenda la nostra amarezza e le nostre motivazioni.

Invitiamo il sindaco e l’assessore Grimaudo ad un incontro anche pubblico per chiarire tutta la vicenda, dove oltre ad aspettarci le doverose scuse per l’appellativo usato “mercenari”, venga trovata una soluzione per il bene di Alcamo e delle sue tradizioni.

Noi non siamo interessati ad ad alcun “braccio di ferro” con questa Amministrazione poiché il nostro amore per la musica non potrebbe  mai scontrarsi con il “potere”.

E Rimaniamo in attesa del contributo dovuto  per i servizi che sono stati svolti durante l’anno 2014 che elenchiamo sotto per .

– Processione Venerdì Santo 2014

– 25 Aprile  – Festa della liberazione

– ATTIVITA’ ……IN CORSO (non in programma )del 17/05/2014

– Corpus Domini 2014

o Sfilata la mattina

o Processione

– Festa di Maria Santissima dei Miracoli

o Giro mattutino del 19/06/2014

o Giro mattutino del 20/06/2014

o Calata al Santuario del 20/06/2014

o Giro mattutino del 21/06/2014

o Messe Solenne del 21/06/2014

o Processione con autorità del 21/06/2014

o 04 novembre 2014 – Sfilata per le Forze Armate

o Festa dell’Immacolata 2014

o Sfilata con le autorità del 07/12/2014

o Ninnaredda alle ore 04:30 del mattino  per le vie cittadine del 08/12/2014

o Processione con le autorità del 08/12/2014″

 

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteInContraDanza: sfilate, arte e divertimento
Articolo successivoTV 2000 da Trapani