L’ex candidato a Sindaco di Castellammare del Golfo Pietro Russo sotto indagine per abusi sessuali su minore

16623

piero russoDi Marcello Contento e Rino Giacalone

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. La Procura della Repubblica di Trapani indaga sull’ex candidato a sindaco di Castellammare del Golfo, Pietro Russo, noto esponente Pdl, in passato anche consigliere provinciale. L’ipotesi di reato ruota intorno a dei presunti abusi sessuali che Russo avrebbe compiuto ai danni di un minorenne. I fatti risalirebbero a quando la vittima attraversava il periodo adolescenziale.

La vicenda è stata denunciata dagli stessi genitori del ragazzo che, insospettiti dalle continue attenzioni che il “politico” castellammarese prestava nei confronti del proprio figlio, hanno sporto denuncia. Sospetti confermati da alcuni messaggi “inequivocabili” trovati sul cellulare dell’adolescente inviati proprio da Russo.

Le indagini sono ancora in corso e gli investigatori mantengono il massimo riserbo sulla vicenda. Riserbo anche per tutelare la vittima. Nei giorni scorsi, la Procura della Repubblica di Trapani ha notificato un avviso di garanzia all’ex consigliere provinciale. Se i presupposti della fase investigativa dovessero essere confermati Russo rischia di essere processato sulla base dei capi d’accusa contenuti all’interno dell’art 609 del codice penale in materia di atti sessuali nei confronti di minorenni.

Russo, attualmente vicino alle posizioni di Forza Italia, già due volte consigliere provinciale, è stato anche in passato lo storico punto di riferimento del Senatore Antonino D’Alì per la politica del Golfo di Castellammare.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePalmeri: la regione valuti se il Comune di Alcamo agisce correttamente con gli ASU
Articolo successivo“Furco Biscotti” di Giovanni Oliva, unica azienda castellammarese all’Expo di Milano