Un’azione sinergica per salvare il polo di Trapani. Questo quanto emerso dall’incontro di ieri.

837

il polo non si toccaTRAPANI – Si è riunito ieri pomeriggio a trapani il CdA e l’Assemblea dei Soci del Consorzio del Polo universitario di Trapani.

I rappresentanti delle associazioni Alfaomega ed UniTrapani hanno avuto la possibilità di assistere ai lavori e far sentire la vicinanza e  l’interesse sulla questione.

Il Presidente del Consorzio, Prof. Mario Serio, ha svolto un’analisi precisa e puntuale delle varie vicissitudini che hanno interessato il consorzio nell’ultimo biennio, soffermandosi soprattutto sulle difficoltà dipendenti, dapprima, dall’impensabile recesso della Provincia dalla qualità di Socio di maggioranza e, a seguire, dalle difficoltà frapposte dall’attuale vertice
dell’Ente provinciale all’erogazione delle somme impegnate in favore del Consorzio.

L’Assemblea unanime si è mostrata decisa ad intraprendere ogni azione a tutela delle giuste ragioni vantate.

L’intero Consiglio di Amministrazione e tutti i Soci hanno palesato l’intenzione di difendere strenuamente l’esistenza dell’Università a Trapani, ponendo al centro il supremo interesse degli studenti, delle loro famiglie e dei lavoratori del Consorzio stesso.

Numerose e pressanti sollecitazioni sono state operate – e continueranno ad essere dirette – nei confronti di chi ha la responsabilità politica di salvaguardare il permanere di un così importante centro di interesse culturale, sociale ed economico per l’intero territorio.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteImportanti premi per la scuola di danza “Carillon” di Alcamo
Articolo successivoDomenica in Piazza Ciullo le Uova della Ricerca