Aeroporto, “serve un tavolo tecnico”

1537

Maurizio_SantangeloLa richiesta arriva dal senatore di 5 Stelle Vincenzo Maurizio Santangelo, e riguarda i 5 milioni di “ristoro” liquidati dal Governo per i danni post intervento militare in Libia del 2011

L’aeroporto di Trapani Birgi, il “Vincenzo Florio” tiene parecchio banco in questi giorni. E’ dei giorni scorsi una convention targata Pd che ha chiamato a raccolta, come medici al capezzale del malato, i vertici del Governo regionale, l’Enac, assieme a imprenditori e operatori a diverso titolo interessati alla presenza di uno scalo “vivo” e “attivo”. Sono uscite proposte e buone intenzioni, si è parlato di privatizzazione dello scalo ma anche di garantire la partecipazione pubblica all’interno della società di gestione, l’Airgest. Ma intanto i pentastellati con il loro senatore trapanese Santangelo hanno posto attenzione ai 5 milioni di “risarcimento” che il Governo Renzi ha deciso di liquidare, prima tranche di quei 10 milioni a suo tempo decisi, in una legge finanziaria, per pareggiare i conti con l’improvvisa chiusura dello scalo civile nel 2011 al fine di permettere massima operatività ai militari delle forze internazionali impegnati nel conflitto libico del 2011.

aeroporto-di-trapaniCosa fare di questi 5 milioni? In quali casse devono finire? “Noi – dice il sen. Santangelo – riteniamo sia importante ed urgente avviare un tavolo tecnico per decidere la destinazione dei fondi, in questi giorni ho avuto numerosi colloqui con i Sindaci del territorio trapanese, con il presidente dell’Aigest, e con il presidente della Camera di Commercio di Trapani, e ho riscontrato un’ampia adesione alle proposte che ho indicato per l’utilizzo dei fondi.  Pertanto – continua Santangelo – invito il Commissario del Libero Consorzio dei Comuni dell’ex provincia di Trapani, avvocato Tozzo, così come previsto dal decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, a dare seguito a quanto ho già avviato e a convocare nel più breve tempo possibile un tavolo tecnico che consenta a tutti i soggetti economici ed istituzionali del territorio di poter individuare un percorso comune che si concretizzi in ulteriori proposte” . I 5 Stelle pongono precisi paletti per i percorsi da seguire.

“E’ necessario che ci si muova in maniera chiaro e trasparente considerate le sempre più ricorrenti voci di privatizzazione della società che gestisce l’aeroporto , di un possibile accorpamento con l’aeroporto di Palermo. Non vorrei – sottolinea il sen. Santangelo – che la diffusione di queste notizie serva per distogliere l’attenzione circa la destinazione di questi fondi oppure, e la cosa sarebbe ancora più grave, per creare allarmismi volti a giustificare l’intero trasferimento dello stanziamento nei fondi Airgest”. L’invito al commissario straordinario del Libero Consorzio dei Comuni della Provincia di Trapani è quello di convocare, “ entro un breve arco temporale”, il tavolo tecnico, “se Tozzo restasse inadempiente – conclude Santangelo – sarò io stesso a farlo. Credo che il tempo delle attese interminabili per poi accettare scelte calate dall’alto, senza che vi sia alcuna discussione preliminare tra le parti in causa, sia terminato”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteApprovata la mozione di indirizzo di ABC per affidare il recupero crediti a giovani avvocati
Articolo successivoA Castelvetrano vigilanza notturna per le borgate. Il Comune affiderà il servizio a terzi
Rino Giacalone
Rino Giacalone, direttore responsabile e cronista di periferia. Vive nel capoluogo trapanese sin dalla sua nascita. Penna instancabile al servizio del territorio e alla ricerca della verità.