Il Comune di Castellammare prosegue la parte civile al processo contro il Senatore D’Alì

1176

castellammare del golfoCASTELLAMMARE DEL GOLFO. Continua la partecipazione del Comune di Castellammare del Golfo come parte civile al processo contro l’ex Senatore Antonino D’Alì.

Il comune di Castellammare nel 2009 si è impegnato a costituirsi parte civile in tutti i procedimenti penali riguardanti fatti illeciti ed attività criminale della mafia, di usura e del racket consumati, tentati o ideati nel proprio territorio al fine di tutelare gli interessi del Comune e dei suoi cittadini.

Con una delibera di Giunta il comune, che nel processo è parte offesa, ha affidato nuovamente l’incarico all’Avvocato Ernesto Leone per la costituzione di parte civile nel processo a carico dell’ex Senatore Tonino D’Alì, che si celebrerà il prossimo 18 marzo davanti alla IV sezione Penale della Corte di Appello di Palermo.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCondotti in carcere quattro soggetti che si erano finti finanzieri per derubare le loro vittime
Articolo successivoMa la chiamate ancora “rottamazione”?