Decade l’interrogazione consiliare sul contributo di diecimila euro per la manifestazione d’auto d’epoca a Castellammare del Golfo

1165

Consiglio Comunale Castellammare del GolfoCASTELLAMMARE DEL GOLFO. E’ decaduto, il primo punto all’ordine del giorno, nella seduta del consiglio comunale di ieri a Castellammare del Golfo, riguardante l’interrogazione sul contributo eleargito per la manifestazione “Raduno d’Autunno di Auto d’Epoca”. L’evento si è svolto a Castellammare in data 9 novembre 2014, ed è stato organizzato dall’associazione A.S.D. Aquila Club di Alcamo.

Per quell’evento il Comune di Castellammare ha stanziato diecimila euro. Troppi secondo i consiglieri di Cambiamenti, Stefano Cruciata e Vitalba Labita, che hanno presentato un’interrogazione chiedendo all’amministrazione se un raduno d’ auto d’epoca potesse costare così tanto e se il territorio ne ha avuto un ritorno economico da tale manifestazione.

Nella seduta consiliare di ieri, però, i due consiglieri non si sono presentati per tempo facendo così cadere il primo punto all’ordine del giorno che riguardava proprio questa vicenda. I consiglieri hanno fatto sapere che si è trattato solamente di un imprevisto dovuto a problemi personali e che intederanno riprendere la questione alla prossima occasione.

Per lo stesso evento il Comune di Alcamo ha concesso per l’edizione del 2012 un contributo di 400, mentre nel 2013 lo stesso comune di Alcamo ha concesso contributo di 500 euro. Il comune di Castellammare del Golfo, invece, per l’edizione del 2013 ha concesso un contributo di diecimila euro per per la stessa manifestazione.

In pratica per lo stesso evento il Comune di Castellammare del Golfo ha incrementato il contributo concesso, da un anno all’altro, di dieci volte la somma concessa nell’edizione precedente.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAntonio Fundarò si congratula con il comitato cittadino “Salviamo il Castello di Calatubo”
Articolo successivoDepuratore, Cambiamenti attacca “l’amministrazione decide in maniera autonoma”
Marcello Contento
Marcello Contento, nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.