Fugge su un auto rubata all’alt dei Carabinieri. Condannata giovane donna di Castelvetrano

1180
Tribunale processoE’ stata condannata una giovane donna di Castelvetrano, di anni 20, per guida senza patente e ricettazione. La denuncia dei carabinieri è scaturita quando la ragazza, a bordo di una fiat 500, non si sarebbe fermata ad un posto di controllo. Successivamente i militari sono riusciti a bloccarla, scoprendo che la donna oltre a non aver mai conseguito una patente di guida, viaggiava a bordo di un’auto rubata. In sede processuale le richieste del pubblico ministero erano di due anni di reclusione, mentre l’avvocato Arianna Rallo in rappresentanza della donna ne chiedeva l’assoluzione.
Il giudice del Tribunale di Marsala, Bruno Vivona, ha derubricato il reato di ricettazione di minor gravità condannando la ragazza a  8 mesi e 20 giorni di carcere. La giovane ha avuto concesso il beneficio della sospensione della pena. Inoltre, nella sentenza é stata ordinata anche la restituzione della macchina alla  vittima
CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteUn’ auto in fiamme questa notte a Castellammare del Golfo
Articolo successivoUna “panda” anche grigia per la politica che deve cambiare
Marcello Contento
Marcello Contento, nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.