Parte il programma europeo “Garanzia Giovani”, a Castellammare attivi gli uffici informativi e di orientamento

2827

garanzia-giovaniCASTELLAMMARE DEL GOLFO. Parte il programma europeo “Garanzia Giovani” a favore dell’occupazione giovanile anche in Sicilia. Il programma è rivolto ai giovani di età compresa tra i 15 e i 29 anni residenti in Italia non impiegati in un’attività lavorativa né inseriti in un percorso scolastico o formativo (Neet). A causa dell’elevata percentuale di Neet, la Regione Sicilia ha una dotazione finanziaria di 178.821.388 euro. Per aderire al programma basta registrarsi sul portale dei servizi per il lavoro in Sicilia. Gli uffici di supporto necessario, anche per l’adesione iniziale al Piano Europeo, sono attivi in tutti i centri per l’impiego; anche a Castellammare, presso lo sportello dell’ex ufficio di collocamento (ex Pretura) di piazza Nicotri, sono attivi gli uffici per l’orientamento e per le informazioni necessarie.

Il Piano Europeo è un’importante occasione anche per le imprese che, beneficiando delle agevolazioni previste nelle diverse Regioni, possono investire su giovani motivati e rinnovare così il loro capitale umano. Offrendo opportunità di lavoro, formazione e autoimprenditorialità, contribuiscono al raggiungimento degli obiettivi del programma. Sono previsti bonus occupazionali per le nuove assunzioni e incentivi specifici per l’attivazione di tirocini e contatti di apprendistato o la trasformazione di un tirocinio in contratto di lavoro; inoltre strumenti di accesso al credito sono messi a disposizione dei giovani per favorire la creazione di impresa.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteM5S: “Le decisioni sulle intercettazioni Papania sono l’ennesima vergogna Pd”
Articolo successivoL’ASD S. Francesco di Paola perde sul campo dell’Erice Entello. Partita dai due volti
Emanuel Butticè
Emanuel Butticè. Castellammarese classe 1991, giornalista pubblicista. Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni all’Università degli Studi di Palermo con una tesi sul rapporto tra “mafia e Chiesa”. Ama viaggiare ma resta aggrappato alla Sicilia con le unghie e con i denti perché convinto che sia più coraggioso restare.