M5S: “Le decisioni sulle intercettazioni Papania sono l’ennesima vergogna Pd”

2253

papaniaInsoddisfazione e disappunto per quanto accaduto l’altro ieri in senato presso la giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari. La giunta si è espressa con parere contrario sull’utilizzo delle intercettazioni al senatore Antonino Papania, indagato per corruzione nelle indagini su assunzioni e mancati controlli dell’Aimeri Ambiente Spa, che in provincia di Trapani si occupa del conferimento dei rifiuti.

“I voti determinanti sono stati, neanche a dirlo, quelli del partito democratico, che si dimostra sempre più colluso con l’illegalità. Dallo scandalo Expo, al Mose e per finire con Mafia Capitale, il Pd sembra veramente aver cambiato direzione all’Italia, una direzione che indica il trionfo del malaffare! Perché questo partito che sbandiera a reti unificate la volontà di combattere la corruzione non consente l’utilizzo di intercettazioni utili a fare chiarezza su una vicenda dai contorni oscuri e che riguarda molto da vicino la popolazione alcamese? Perché il Pd che alle scorse elezioni non lo ha candidato adesso lo difende? Che cosa nasconde l’ex senatore Papania, che peraltro è stato già condannato per abuso di ufficio ed è imputato in due procedimenti per voto di scambio? Perché non rinuncia all’immunità?Perché non fare chiarezza una volta per tutte e dare trasparenza in merito a presunti fatti inquietanti che lo riguardano?”- un attacco preciso e diretto quello dei pentastellati al Partito Democratico dopo l’ennesima decisione impopolare e contraria ai principi che secondo il M5S sarebbero il sentire comune.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCambio in segreteria provinciale del PD trapanese. Esce Marianna Vario ed entra Marina Militello
Articolo successivoParte il programma europeo “Garanzia Giovani”, a Castellammare attivi gli uffici informativi e di orientamento
Simona De Simone
Simona De Simone, psicologa e psicoterapeuta. Divoratrice instancabile di libri e del buon cibo. Appassionata di scrittura e mamma di Alqamah sin dal principio.