Guarano, respinto il rinvio a giudizio

1427

polizia municipaleL’ex comandante dei vigili urbani di Trapani non ha commesso alcun abuso di ufficio

Non luogo a procedere per l’ex comandante dei vigili urbani di Trapani, oggi dirigente del primo settore del Comune di Trapani, dott. Francesco Guarano. Il gip Cersosimo ha accolto quindi la richiesta del difensore di Guarano, avv. Enrico Vulpetti ed ha rigettato la richiesta di rinvio a giudizio avanzata dalla Procura. Era stato un esposto anonimo a far scattare l’indagine nei riguardi di Guarano. Le successive indagini condotte dalla Finanza e coordinate dal pubblico ministero Franco Belvisi  avevano ipotizzato l’abuso d’ufficio perché in assenza di autorizzazione dell’amministrazione, Guarano avrebbe proseguito la propria attività privata, di commercialista, fuori ovviamente dall’orario di servizio. Tra i suoi clienti Procura e Finanza avrebbero individuato titolari di attività commerciali che stranamente non avrebbero mai subito controlli della sezione annonaria, controlli che ”solo il comandante dei vigili urbani può disporre” ha annotato nella propria richiesta il pubblico ministero.

Nel corso della indagine era stata respinta peraltro l’applicazione di una misura cautelare di divieto di dimora e la stessa difesa aveva evidenziato l’insussistenza delle ipotesi accusatorie. Guarano ha provato di essersi trovato ad occuparsi per un breve periodo dello studio di commercialista, del quale era stato socio in tempo antecedente alla sua assunzione al Comune (quale dirigente del settore finanziario),solo per sovraintendere al lavoro del suo ex socio assente per motivi di salute. Peraltro nello stesso ufficio Guarano ha dimostrato di essersi occupato di altra attività che nulla aveva a che fare con le proprie responsabilità di dirigente del Comune e di comandante dei Vigili Urbani.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLa Biblioteca diocesana di Trapani si rivolge ai piccoli con laboratori gratuiti di lettura ad alta voce
Articolo successivoCastellammare del Golfo resta al buio spendendo circa 400 mila euro all’anno per l’ illuminazione pubblica
Rino Giacalone
Rino Giacalone, direttore responsabile e cronista di periferia. Vive nel capoluogo trapanese sin dalla sua nascita. Penna instancabile al servizio del territorio e alla ricerca della verità.