L’amministrazione alcamese ha deliberato un contributo straordinario per aiutare la famiglia del giovane deceduto nel bolognese

4060

AdamoALCAMO – L’amministrazione Bonventre si è attivata immediatamente per aiutare la famiglia del giovane adolescente alcamese, Giuseppenrico Adamo, tragicamente deceduto a causa di un malore, a Castel Maggiore (Bo), dove frequentava l’Istituto di istruzione secondaria Keyne.

L’accaduto ha ovviamente creato emozione in paese, in particolare tra gli studenti e gli insegnanti.

I familiari del ragazzo hanno immediatamente evidenziato una situazione di difficoltà finanziaria, a causa della quale hanno chiesto sostegno economico e manifestato la volontà di trasferire la salma ad Alcamo, per dare sepoltura nei luoghi cari al proprio congiunto.

Dichiara il, “Dopo un primo contatto fra la mia Amministrazione e quella di Castel Maggiore – afferma il Sindaco Sebastiano Bonventre – ed un dialogo diretto fra i rispettivi uffici dei servizi sociali, è stato deliberato di assegnare alla famiglia dello sfortunato giovane deceduto, un contributo economico straordinario per far fronte alle prime spese del caso.”
“La città è partecipe e vicina al dolore della famiglia – continua Bonventre – e sono certo della solidarietà e della generosità dei miei concittadini. Colgo, altresì l’occasione per ringraziare il Sindaco, Belinda Gottardi e l’amministrazione del comune di Castel Maggiore per la fattiva e
immediata collaborazione (anche i compagni di scuola hanno avviato una colletta) nonché per la concreta vicinanza manifestata alla famiglia di Giuseppenrico Adamo.

Infine un’Agenzia Funebre si occuperà, a titolo gratuito, per il trasporto della salma dall’aeroporto ad Alcamo. Insomma tutta Alcamo si sta mobilitando.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteStasera l’ultimo appuntamento della rassegna “Di Venerdì” alla Funtanazza con la Trilogia Marsigliese
Articolo successivoDomani la T.H. Alcamo in trasferta sfida la Lazio
Eva Calvaruso
Eva Calvaruso, classe 1984, vive ad Alcamo, spirito da ventenne e laurea in Economia. Animo hippie e fan sfegatata di Guccini. Curiosità, passione e una continua ricerca della verità l’hanno spinta a diventare una giornalista.