Aggredito il custode di “Villa Oliva” a Castellammare: fermato diciassettenne

4578

SONY DSCCASTELLAMMARE DEL GOLFO – Nel pomeriggio di ieri a Castellammare una pattuglia dei Carabinieri della locale Stazione guidata dal Maresciallo Luigi Gargaro, mentre era in transito lungo via Segesta, è stata allertata da un passante che qualche istante prima il custode del Parco Comunale “Villa Olivia” era stato avvicinato da un giovane con un cappellino sulla testa che aveva cercato di strappargli il borsello che aveva indosso facendolo cadere a terra.

Immediatamente uno dei due militari a bordo dell’auto è sceso dal mezzo entrando a piedi dall’ingresso della villa posto su via Segesta. L’altro Carabiniere a bordo dell’auto si è recato davanti l’ingresso opposto su via Leonardo da Vinci, chiudendogli di fatto la strada.
La repentina azione posta in essere dai militari dell’Arma ha consentito di bloccare e trarre in arresto A.A. diciasettenne castellammarese colto in flagranza di reato per furto aggravato.

Successivamente, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, il giovane è stato tradotto presso il carcere minorile “Malaspina” di Palermo.

Con questo salgono in tutto a quattro gli arresti operati dai Carabinieri della Compagnia di Alcamo, diretta dal Capitano Savino Capodivento, in soli pochi giorni, segno evidente dell’efficacia dei servizi di controllo del territorio predisposti per prevenire e reprimere la criminalità nell’alcamese e dintorni.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteIl comune di Alcamo cerca 25 promotori di innovazione sociale
Articolo successivoIl Gal Elimos organizza il convegno: “La Sicilia a tavola: salute, tradizione e cultura”