I 40 anni di pittura di Di Franco in mostra a Favignana

2487

di francoFAVIGNANA – Si è svolta durante il mese di settembre la ormai annuale mostra dell’artista alcamese Enzo di Franco a Favignana.

Quest’anno in mostra a Palazzo Florio non solo il ciclo dei quadri riguardante la mattanza, ma anche altri importanti cicli pittorici realizzati dall’artista alcamese, dando così vita alla “Mostra antologica dal 1974 al 2014. 40 anni di pittura vissuti con coerenza”

Gli innumerevoli turisti che hanno affollato le sale di palazzo Florio hanno potuto così ammirare 40 tele di grandi dimensioni appartenenti ai cicli: “Del mare, dei tonni, degli uomini”, “I colori della Sicilia”, “I colori della tradizione”, “Il Mercato”.

Carretti silciliani, corse di cavalli, paesaggi marini, scene di vendemmia sono stati protagonisti di questa mostra antologica del Maestro Di Franco che, attraverso i suoi colori intensi, racconta la tradizioni e i paesaggi siciliani.

“Sono molto soddisfatto del quantitativo di gente che ha affollato le sale della mostra – afferma Di Franco -. Un pubblico internzionale, interessato e colto, con il quale ho avuto modo di intrattenermi e relazionarmi, e dal quale ho avuto grandissime soddisfazioni grazie anche ai circa 500 commenti di alto livello critico che sono stati lasciati.” di franco2

Considerando il sempre crescente interesse da parte del pubblico si sta già lavorando alla realizzazione della mostra per l’anno prossimo: questa dovrebbe occupare tutte le sale del primo piano del palazzo Florio ed essere quindi la mostra più completa fin’ora messa in piedi.

 

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAnnullata la sentenza che condannava i tre autori della bomba carta ai danni del Senatore Papania. Processo da rifare
Articolo successivoPatto per Alcamo: “La comunità deve interrogarsi”
Eva Calvaruso
Eva Calvaruso, classe 1984, vive ad Alcamo, spirito da ventenne e laurea in Economia. Animo hippie e fan sfegatata di Guccini. Curiosità, passione e una continua ricerca della verità l’hanno spinta a diventare una giornalista.