Arrestato uno spacciatore Alcamese. Operava in via XI Febbraio alle spalle di Piazza Ciullo

9559

MELILLI DANIELEALCAMO. E’ stato arrestato dai Carabinieri di Alcamo, Daniele Melilli, classe 1992 residente ad Alcamo, con precedenti alle spalle per spaccio di sostanze stupefacenti. Da tempo il ragazzo era finito nel mirino degli investigatori perchè sospettato di gestire un importante smercio di droga. A rafforzare la tesi degli investigatori sono arrivate alcune segnalazioni da parte di alcuni residenti che denunciavano un presunto smercio di droga nella centralissima via XI Febbraio, una traversa alle spalle della centralissima Piazza Ciullo ad Alcamo.

Il pusher, monitorato constantemente dai militari dell’arma, trascorreva le sue serate nel fine settimana, ma anche in giorni feriali, in una traversina di Piazza Ciullo frequentemente seduto sui gradini d’ingresso di un’abitazione. Un vero punto di riferimento per molti giovani che a bordo di ciclomotori o a piedi raggiungevano il pusher per acquistare le sostanze stupefacenti. Il giovane spacciatore una volta concordato il prezzo con i giovani acquirenti si allontanava per recuperare le dosi nascoste nelle vicinanze.

I Carabinieri erano già lì da qualche giorno ad osservare tutte le sue mosse, sotto la guida del Luogotenente Salvatore Lo Faro e il coordinamento del Capitano Savino Capodivento sono poi intervenuti quando le prove erano ormai schiaccianti. Il Melilli è stato fermato dai militari, proprio mentre stava vendendo la Marijuana ad un giovane. Dopo la perquisizione il ragazzo è stato trovato in possesso di dodici dosi di Marijuana dal peso di 15 grammi e diverse banconote da piccolo taglio, considerate provento dell’attività di spaccio, immediatamente sequestrate.

L’accusa per Daniele Melilli è qualle di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Il ragazzo è stato immediatamente ristretto presso il proprio domicilio su disposizione del Sostituto Procuratore Massimo Palmeri. Nella mattinata di oggi l’arresto è stato convalidato dal G.I.P. presso il Tribunale di Trapani, che stante anche la recidiva disponeva la misura cautelare degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del dibattimento.

Un’altra brillante operazione condotta dal Comando della Compagnia dei Carabinieri di Alcamo che mira a contrastare il fenomeno del traffico dei stupefacenti e il consumo che, oggi più che mai, sono fortemente diffusi tra i giovani e gli adolescenti del territorio. I Carabinieri di Alcamo hanno posto una seria attenzione sul fenomeno droga, contrastando non solamente il piccolo spaccio, ma anche i grossi produttori e trafficanti che operano sul territorio.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteFiguraccia a Livorno per il Trapani Calcio, Boscaglia “non accadrà più già dalla prossima gara”
Articolo successivoArriva il Mobility Manager Scolastico
Marcello Contento
Marcello Contento nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.