Arrestato un minore complice di una efferata rapina a Partinico

4060

CORTESE SalvatorePARTINICO. E’ stato arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Partinico un minore, sotto autorizzazione del GIP del Tribunale dei Minorenni di Palermo, perchè insieme a Salvatore Cortese (nella foto), quest’ultimo di anni 24, sono ritenuti i responsabili di una feroce rapina ai danni di un uomo di Partinico.

I fatti risalirebbero al 21 Agosto 2014, quando i due alle ore 19, appostati davanti l’abitazione dell’uomo, ubicata nel pieno centro storico, obbligavano il padrone di casa a farli entrare con la scusa di dover andare in bagno. L’uomo non ha abboccato alla scusa dei due malintenzionati, ma riescono con efferata violenza a bloccare la porta d’ingresso e scaraventare l’uomo per terra.

Si sono susseguiti attimi di terrore e paura. Subito il malcapitato è stato immobilizzato, picchiandolo selvaggiamente con schiaffi e pugni sul capo e varie parte del corpo. Minacciandolo di morte si fanno consegnare la somma di circa seicento euro custodita in borsello. Arraffato il bottino, i due malviventi, per assicurarsi la fuga, trascinano la vittima, ancora dolorante e agonizzante, nel sottoscala, chiudendolo a chiave nel ripostiglio. Solo dopo alcuni minuti di prigionia, la vittima riesce con i calci a sfondare la porta, richiedendo aiuto ai Carabinieri che riescono, con grande competenza e tempestività, ad identificare e trarre subito in arresto il maggiorenne Salvatore Cortese.

Le indagini, avviate con tempestività, hanno così consentito di individuare il complice che, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato associato presso l’Istituto Penale Minorile di Palermo.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteIl Giro d’Italia discrimina il Sud
Articolo successivoUbaldo Ruvolo e Maria Pia Castiglione coordinatori di Forza Italia nel collegio alcamese