Continuano le proteste dei residenti del quartiere Stazzone a Castellammare Del Golfo

1987

Castellammare StazzoneCASTELLAMMARE DEL GOLFO. Non si placano le proteste dei residenti nel quartiere Stazzone di Castellammare del Golfo che continuano a rivolgersi alla stampa per denunciare lo stato di abbandono del quartiere. L’area in esame è quella tra la via Tobruk e la via Largo Stazzione.

La vicenda nasce a seguito di un incendio nel Settembre del 2006 che ha generato danni e paura per i cittadini che risiedono in quel luogo.

Negli anni quest’area è diventata una vera e propria discarica a cielo aperto. Tra l’altro nella zona vi è una scuola elementare. Tantissime le segnalazioni fatte all’Amministrazione comunale e al Comando di Polizia Muncipale che ha detta dei residenti e visibile ad occhio nudo sono state disattese.

“Chiediamo un  intervento immediato da parte dell’amministrazione comunale. Siamo andati più volte a protestare presso il comando della Polizia Municipale, il comandante non si trova mai,  altri impiegati hanno detto solo a parole che prenderanno dei provvedimenti, ma quando? Deve succedere per forza la tragedia prima che intervenga qualcuno?” . Per il Sindaco Coppola, la faccenda si dovrebbe risolvere al più presto. Anche se dopo otto anni dal primo incendio tante sono le perplessità.

I residenti sono stanchi e hanno anche inviato una lettera  a chi di competenza per fare conoscere tale situazione e ad oggi si aspettano ancore delle risposte, vogliamo fatti da questa Amministrazione e non solo belle parole”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteL’ufficio della protezione civile sul rischio allagamenti a Castelvetrano
Articolo successivoArrestato muratore di Marsala per spaccio