Libera ricorda la strage di Ustica

955

ustica dc9 itaviaIl 27 giugno ricorre il 33° anniversario della strage di Ustica, che costò la vita a 81 passeggeri, tra cui i marsalesi Vito Fontana, Carlo Parrinello e Francesca Parrinello. Il presidio “Vito Pipitone” di Libera, in collaborazione con l’Associazione Parenti delle Vittime di Ustica e l’Asd “Giacomo Crimi”, organizza a Marsala una serie di iniziative:

Giovedì 26 giugno, a partire dalle 17, presso i campi della Fiumara del Sossio si terrà un triangolare di calcio con la partecipazione delle squadre di Amabilina, Sappusi e Via Istria nel nome delle vittime di una delle stragi più controverse della storia italiana.

Venerdì 27 giugno, a Capo Boeo, è invece prevista, a partire dalle 19, la commemorazione dei passeggeri marsalesi che viaggiavano a bordo dell’aereo esploso 33 anni fa. Previsto un momento di preghiera, con padre Giuseppe Ponte, arciprete della Chiesa Madre di Marsala. Al termine della commemorazione i familiari delle vittime premieranno i ragazzi che hanno partecipato al torneo di calcio. Tutti i presenti, poi, lanceranno simbolicamente un fiore verso il mare.

Nel pomeriggio, Libera organizza anche un incontro al Complesso Monumentale San Pietro per tornare a ricordare Vito Pipitone, il sindacalista marsalese di Federterre ucciso dalla mafia per le sue battaglie dalla parte dei braccianti agricoli. Sull’argomento, a partire dalle 17, è previsto un incontro con il preside Gaspare Li Causi, che si soffermerà sulla storia di quegli anni. All’iniziativa parteciperanno anche i soci della Coop Lombardia, che da alcuni giorni si trovano in provincia di Trapani.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLa situazione idrica di Alcamo, l’insoddisfazione di Abc
Articolo successivoDopo l’incendio, l’ Amministrazione di Castellammare chiede l’intervento dell’esercito