Suicidio ad Alcamo. Donna si toglie la vita dopo la tragica scomparsa del marito.

7555

suicidio-ALCAMO – Si è uccisa sabato scorso dopo aver bevuto più di mezza bottiglia di acido, la moglie di Castrenze Messina, l’uomo morto lo scorso mese di Maggio a seguito di una caduta dal terzo piano in via Metastasio, mentre tentava di riparare un guasto alla rete idrica.

La donna 65enne non ha retto il dolore della perdita ed ha pianificato l’estremo gesto fin nei minimi dettagli: ha lasciato una lettera sul tavolo nella quale spiegava le sue motivazioni; ha pulito e rassettato casa; si è vestita in maniera decorosa preparandosi al suo funerale.

I figli della donna una volta accorti delle disperate condizioni della madre hanno immediatamente provveduto a portarla in ospedale, ma le sue condizioni erano già critiche: priva di conoscenza e con gravissime lesioni agli organi interni. La donna è deceduta nella serata di sabato, dopo diverse ore di agonia.

 

 

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteSequestro per 2,3 milioni di euro ad un usuraio di Custonaci
Articolo successivoDon Librizzi: “Era un intoccabile e un impunibile”