Condannati due giovani che impedirono alla nave che collega Pantelleria a Trapani di salpare

2209

nave ospedaleSono stati condannati per interruzione di pubblico servizio, due giovani, Michele Zaara e Simone Fontana, rispettivamente classe 81′ e 84′, colpevoli di aver interrotto il servizio di collegamento tra Pantelleria e Trapani.

I fatti risalgono al 2012, quando i due a bordo di un Terrano e di una utilitaria Fiat, tentarono di entrare a forte velocità dentro la nave Cossyra, ferma al porto di Pantelleria, nonostante l’alt initimato dal personale incaricato dell’imbarco. I due dopo l’incursione a tutta velocità si sono fermati sul portellone della nave impedendone la partenza. Uno dei due giovani avrebbe anche minacciato di buttarsi in mare, quando i militari sono intervenuti per pregarli di spostare le automobili. Dopo la richiesta del PM, Calò, alla pena di 6 mesi di reclusione, il giudice del Tribunale di Marsala, Bruno Vivona,  ha concesso le atteneuanti generiche, condannandoli a 2 mesi di reclusione, concedendo la sospensione della pena al solo Fontana.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteStasera i pupi siciliani in Piazza Castello ad Alcamo
Articolo successivoIl mare tra le coste siciliane e tunisine: a Mazara la regata di Sidi Bou Said