Chiesto carcere per otto imputati nell’inchiesta al clan di Matteo Messina Denaro

1441

carabinieri_arresto_Erano finiti nell’inchiesta che ha smantellato il clan di Matteo Messina Denaro. Per questa ragione, il PM Paolo Guido ha chiesto quasi quarant’anni di carcere per otto imputati. Nello specifico si tratta di 3 anni per Lea Cataldo, 5 anni e 4 mesi per Lorenzo Cimarosa, l’imprenditore che ha reso parziali ammissioni e per il quale il PM ha chiesto le attenuanti generiche, 2 anni e 4 mesi per Giovanni Faraone, 4 anni per Francesco Lupino, 2 anni e 8 mesi per Giuseppe Marino, accusato di corruzione, 5 anni per Mario Messina Denaro (accusato dell’estorsione alla casa di cura Hermes di Castelvetrano – Trapani), 3 anni per Rosario Pinto, e 10 anni e 8 mesi per Nicolò Polizzi. Il processo è stato rinviato al 6 maggio.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteGli prestano la pista ippica ma non vuole più restituirla. Succede a Mazara
Articolo successivoAl Presidente del Trapani Calcio Vittorio Morace il Premio “Sport e Impresa”