Megaservice, si apre una speranza per i lavoratori

799

lavoroSarà esaminata tra qualche giorno all’Ars la Finaziaria bis del governo regionale. La nuova legge servirà a rimediare ad alcune incongruenze rilevate dal Commissario dello Stato, Carmelo Aronica, il quale aveva impugnato 33 articoli su 48 della precedente Finanziaria. Tra coloro che attendono questa revisione vi sono anche i lavoratori della Megaservice, la società partecipata della provincia regionale di Trapani, posta in liquidazione nel febbraio del 2013. Nello specifico, i lavoratori della Megaservice   auspicano di vedere eliminata l’attuale norma che pone i lavoratori di queste aziende in una posizione discriminatoria  rispetto a quelli del resto d’Italia dove viene applicata, in particolare, la mobilità tra società partecipate ad altre  pubbliche amministrazioni.   Si tratta di adeguare l’articolo 23, comma 6 bis,  cassato da Aronica per meri vizi di scrittura, alle previsioni della legge di stabilità nazionale in tema di mobilità. In tal modo, i lavoratori Megaservice potrebbero transitare  dalla società partecipata della Provincia regionale di Trapani, in altre aziende dove si colgono nuove opportunità occupazionali.
In merito alla vicenda dei lavoratori della Megaservice, ha preso posizione anche il Commissario Straordinario della Provincia Regionale di Trapani, Antonio Ingroia, il quale  all’indomani della manifestazione svoltasi a Castelvetrano su legalità e lavoro, ha dichiarato: “ Sto verificando la fattibilità per l’assorbimento dei dipendenti presso realtà che si muovono sul territorio sfruttando le competenze acquisite da questi lavoratori.”

Di Giulia Giacalone

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteAlcamo, Stabat Mater per il Venerdì Santo
Articolo successivoCastelvetrano procede sulla strada del libero Consorzio di Comuni