Ordinanza del sindaco di Castelavtrano sullo stato dei terreni

587

Piazza CastelvetranoCASTELVETRANO. Il sindaco F.Errante, unitamente all’assessore alla polizia municipale, P.Calcara, ha emanato una nuova ordinanza che mette solidi paletti al degrado : si inaspriscono le sanzioni per chi non cura giardini e appezzamenti di terreno lasciandovi crescere sterpaglie e quantaltro e di fatto mettendo a repentaglio l’incolumità propria ed altrui nel caso di incendi.Entro il primo maggio è fatto obbligo ai proprietari o conduttori di zone rurali, anche incolte, di togliere erbacce e sterpaglie, rami secchi e quanto può favorire il propagarsi di fiamme.Inoltre fino al 15 ottobre è obbligo mantenere inalterato lo stati degli stessi terreni , provvedendo allo smaltimento del materiale di risulta; potatura ed erbacce. E’ di fatto vietato nello stesso periodo accendere fuochi ed evitare di veicolarne la possibilità di espansione con viali tagliafuoco. Le sanzioni passano da 200  a 600 euro per gli inadempienti, oltre a inasprire le sanzioni verranno anche intensificati i controlli.I concessionari di impianti GPL privati devono garantire uno spazio sgombero di almeno 5 metri di raggio, ad eccezioni di disposizioni diverse per esigenze certificate.Chiunque avvisti un incendio ha l’obbligo di chiamare i vigili del fuoco al numero 115 o il corpo forestale al 1515 o ancora la polizia municipale  al numero 0924909500.Tutte le info al sito del comune www.comune.castelvetrano.tp.it

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLa prevenzione di #curailtuocuore a Valderice
Articolo successivoIl Sole di Primavera, promozione del territorio tra sport e enogastronomia