Proseguono le manifestazioni del “Non ti scordar di me”

853

20140401_121544ERICE – Proseguono le manifestazioni di “NON TI SCORDAR DI ME”, la celebrazione istituita per ricordare Barbara Rizzo Giuseppe e Salvatore Asta, vittime della strage mafiosa di Pizzolungo del 2 aprile 1985, quest’anno dedicata al tema Sport, Diritti e Legalità.

Ieri al Seminario Vescovile di Trapanigli studenti delle scuole secondarie di 2° grado di Erice (I.T.E.S. “L. Sciascia” e I.P.S.S.A.R. “Ignazio e Vincenzo Florio”) hanno incontrato i ragazzi del dipartimento di giustizia minorile di Trieste, Milano, Napoli, Potenza e Trapani. Gli studenti ericini hanno avuto la possibilità di confrontarsi con loro coetanei che sottoposti a procedimento penale sono inseriti nelle comunità socioeducative residenziali in tutta Italia, e che in questi giorni simbolicamente sono impegnati nella sistemazione dell’area della strage di Pizzolungo.

Un confronto davvero interessante impreziosito dalla presenza del Vescovo di Trapani, Pietro Maria Fragnelli, del Magistrato Andrea Tarondo e di Salvatore Inguì, Presidente del Coordinamento Provinciale di Libera. Nel corso dell’incontro sono stati proiettati dei cortometraggi realizzati direttamente dai ragazzi: particolare emozione in sala al momento della visione del video presentato dai ragazzi trapanesi su Nino Via, il ragazzo trapanese ucciso nel 2007 per difendere un collega nel corso di una rapina.

Si terrà invece questa mattina a partire dalle 10:00 a Pizzolungo “il giorno della memoria”,  la commemorazione ufficiale nell’anniversario della strage.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteVittorio Sgarbi si ricandida a Salemi
Articolo successivoL’Assessore Grimaudo pronta a condividere un percorso con i cittadini
Eva Calvaruso
Eva Calvaruso, classe 1984, vive ad Alcamo, spirito da ventenne e laurea in Economia. Animo hippie e fan sfegatata di Guccini. Curiosità, passione e una continua ricerca della verità l’hanno spinta a diventare una giornalista.