Rubavano rame, arrestati due giovani

942

Frazzitta e Di ViaTRAPANI. I Carabinieri di Trapani hanno tratto in arresto due giovani colti in flagranza di reato mentre si accingevano a rubare del rame. Sono finiti in manette, quindi, Leonardo Frazzitta, 30enne marsalese, pregiudicato, e Rudy Di Via, 20enne trapanese, anch’egli pregiudicato.

I due giovani sono stati trovati dai carabinieri all’interno di una segheria in disuso intenti a pianificare un furto di cavi di rame. Inutile il tentativo di fuga, immediatamente bloccato dalla seconda pattuglia dei carabinieri giunta in ausilio.

Nel corso del sopralluogo, i militari hanno constatato che i due giovani ladri avevano già asportato circa 100 metri di cavi di rame, i quali erano stati già sistemati sull’ autovettura del Frazzitta, pronti per essere portati via. La perquisizione effettuata all’ interno dell’autovettura e sui malviventi, ha inoltre permesso di rinvenire i classici strumenti di lavoro per la commissione di questa tipologia di reati: tenaglie, pinze, martelli e torce. Ieri, convalidato l’arresto, l’Autorità giudiziaria di Trapani ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari per i due giovani malviventi.

Negli ultimi anni, i furti di rame sono in continua crescita nella provincia di trapani. I Carabinieri, negli ultimi tempi, hanno intensificato i controlli per prevenire e sorprendere nell’atto della commissione del tutto coloro che decidono di continuare questa attività.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCanzoneri (PD): “Il Partito Democratico apre la concertazione sociale”
Articolo successivoLa Polizia Municipale di Alcamo va a scuola