Bonventre e la sua giunta si sospendono l’indennità

1496

Bonventre 2ALCAMO. E’ stata firmata, ieri pomeriggio, la delibera di giunta che prevede la sospensione dell’indennità del Sindaco di Alcamo, Sebastiano Bonventre, e dei suoi nuovi assessori. Il periodo di sospensione, secondo quanto deliberato, sarà valido per i prossimi due mesi. L’amministrazione ha deciso di destinare la somma ricavata ai servizi sociali e una parte alla copertura della tassa sui rifiuti e i servizi, TARES, per i cittadini meno abbienti.

Un taglio al costo della politica già annunciato dal Sindaco di Alcamo,  dopo l’azzeramento “lampo” della precedente giunta e la ricerca dei nuovi assessori low-cost. Adesso, in molti attendono un altro segnale positivo da parte della politica locale. Pochi giorni addietro, infatti, è uscita la notizia dell’ammontare complessivo che lo Stato dovrà restituire ai consiglieri e amministratori di Alcamo (relativo all’anno 2013) a seguito della sentenza della Corte Costituzionale che ha dichiarato illegittimo l’applicazione di sanzioni ai comuni che hanno sforato il patto di stabilità. La cifrà è di circa 186 mila euro che potrebbero essere impiegata in tante iniziative a beneficio della collettività. Un altro segnale, tanto atteso dai cittadini, che potrebbe rafforzare la fiducia verso le istituzioni e i loro rappresentanti.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteMaggiore attenzione per l’ambiente: “la città pulita è un impegno prioritario”
Articolo successivoIn arrivo altri tre progetti di ristrutturazione per le scuole alcamesi
Marcello Contento
Marcello Contento, nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.