Scoperti gli autori dell’incendio del Lido Tukè a Castelvetrano

1627

SONY DSCCASTELVETRANO. E’ stato identificato, grazie alle meticolose indagini dei Carabinieri di Castelvetrano,  il presunto autore dell’incendio doloso del frequentato lido balneare, di Marinella di Selinunte, Tukè. Secondo gli investigatori  il presunto autore del grave incendio è un incensurato di 30 anni, P.A., di Castelvetrano. 

Dalle ricostruzioni fatte dai militari, l’uomo avrebbe dato fuoco al Lido Tukè a seguito di futili discussioni avvenute con i gestori del locale durante la nottata tra l’8 ed il 9 febbraio 2013. Quella notte P.A. avrebbe aspettato la chiusura del locale e intorno alle cinque del mattino, approfittando dell’assenza di persone, gli avrebbe dato fuoco mediante l’utilizzo di un ingente quantitativo di carburante.  Dopo l’incendio, la struttura in legno  è andata quasi del tutto distrutta. Il vile gesto a suscitato tra gli abitanti del posto diverse azioni di solidarietà volte alla ricostruzione del lido in tempi utili per la stagione estiva.

L’uomo, in quanto esistono gravi indizi di colpevolezza, è stato sottoposto a delle misure cautelari dell’obbligo di dimora, da parte del gip del Tribunale di Marsala.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteValentina Palmeri incontra il sindaco di Castellammare
Articolo successivoMimmo Turano (UDC): “Prezzo del vino anomalo”
Marcello Contento
Marcello Contento, nasce a Palermo nel 1982, vive la sua vita tra la Sicilia e la Toscana. Giornalista, insegnante di economia aziendale e lettore incallito di Tex e Alan Ford.