Il Giovanetto di Mozia torna a casa

671

Dopo un lungo periodo di assenza l’Auriga di Mozia torna in Sicilia. Il suo viaggio era cominciato nel 2012 da Londra in occasione delle Olimpiadi per poi volare negli Stati Uniti, prima per una mostra al Paul Getty Museum di Los Angeles poi al Cleveland Museum of Art.

La statua marmorea scolpita 2.500 anni fa, trovata nel 1979 fra i vigneti di Mozia, sta adesso tornando a casa. Previsto per ieri sera l’arrivo al Porto di Palermo ed oggi, su una chiatta, il Giovinetto dovrebbe attraversare lo Stagnone per essere nuovamente eretto al centro del suo salone.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteCampionato provinciale di danza sportiva ad Alcamo
Articolo successivoAlcamo, Festa di San Sebastiano Martire
Eva Calvaruso
Eva Calvaruso, classe 1984, vive ad Alcamo, spirito da ventenne e laurea in Economia. Animo hippie e fan sfegatata di Guccini. Curiosità, passione e una continua ricerca della verità l’hanno spinta a diventare una giornalista.