Tra gli indagati della regione anche Massimo Ferrara

1232

PALERMO. 83 gli indagati tra i deputi e gli ex deputati della regione Sicilia. L’inchiesta della procura di Palermo riguarda l’uso illecito di fondi destinati ai gruppi. Gli indagati sono trasversali a tutti gli schieramenti. Tra gli altri l’alcamese Massimo Ferrara e il neoeletto al welfare nel PD di Renzi, Davide Faraone. Ma la lista è molto lunga e i nomi illustri sono tanti: Nino Dina, Gaspare Vitrano, Cateno De Luca, Giuseppe Lupo, Bernardo Mattarella, Lino Leanza, Paolo Ruggirello, Giulia Adamo, Francesco Cracolici, Nicola Leanza, Livio Marrocco. L’inchiesta si è avviata nel 2012 e nei giorni scorsi un plico è stato depositato in procura per presentare tutti i risultati dell’indagine.

Faraone, uno dei primi a intervenire sulla questione, dichiara di essere serenissimo e di attendere i risultati delle ulteriori indagini della procura. Certo è che l’indagine coinvolge un numero veramente elevato di deputati.

A prendere la parola anche Maurizio Santangelo del movimento 5 stelle: “Il vecchio-nuovo Pd di Renzi inciampa nelle spese da…Faraone. Dopo l’inchiesta per peculato ai danni del parlamentare del Pd responsabile delle politiche di Welfare Davide Faraone, che cosa ha da dire Matteo Renzi? Perchè non parla?”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteI 100 voti errati di Paceco. La Bellezza vince il ricorso
Articolo successivoInchiesta spese pazze all’Ars: ecco i parlamentari trapanesi coinvolti
Simona De Simone
Simona De Simone, psicologa e psicoterapeuta. Divoratrice instancabile di libri e del buon cibo. Appassionata di scrittura e mamma di Alqamah sin dal principio.