Nuovi racconti ad alta voce per i più piccoli a Trapani

886

TRAPANI – Si terranno oggi e domani i prossimi appuntamenti con i laboratori di lettura ad alta voce per i più piccoli presso la sezione “Il piccolo principe” della Biblioteca diocesana di Trapani. Il tema scelto per i laboratori di lettura ad alta voce del mese di gennaio è “Si cunta e s’arricunta: storie e leggende della tradizione popolare siciliana”, si tratta di racconti raccolti e tramandati da grandi letterati come Giuseppe Pitrè, per scoprire il valore ancora oggi così vivo dei “cunti” della nostra amata terra siciliana.
La favola che verrà letta ai bambini dai 3 ai 5 anni sarà “La gatta e il topo” in “Fiabe siciliane : dalla raccolta di Giuseppe Pitrè”, mentre ai bambini dai 6 agli 8 anni sarà letta la favola “La figlia di Biancofiore”, narrata da Carlo Carzan, da una novella siciliana di Giuseppe Pitrè.
Per i bambini dai 3 ai 5 anni il laboratorio si terrà dalle ore 16.00 alle ore 17.00 mentre per i bambini dai 6 agli 8 anni, il laboratorio si terrà dalle ore 18.00 alle ore 19.00.

Giovedì 9 gennaio si ripeterà il laboratorio di lettura per i bambini dai 3 ai 5 anni, dalle ore 16.00 alle ore 17.00. I laboratori sono completamente gratuiti e condotti dal personale della biblioteca diocesana

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteScibilia chiarisce le indennità del Consiglio Comunale
Articolo successivoRiunione per la creazione della S.R.R.
Eva Calvaruso
Eva Calvaruso, classe 1984, vive ad Alcamo, spirito da ventenne e laurea in Economia. Animo hippie e fan sfegatata di Guccini. Curiosità, passione e una continua ricerca della verità l’hanno spinta a diventare una giornalista.