La denuncia del portavoce dei dipendenti Megaservice

616

TRAPANI. Alla Provincia, gestita da un Commissario Regionale e da un Segretario Direttore Generale, le cose non vanno meglio. Sono state stanziate ingenti somme per gli incarichi funzionali e dirigenziali, come se Commissario e Segretario dovessero restare in servizio per altri dieci anni ed impegnano somme fino al 2016 con la stessa disinvoltura dell’Amministrazione Comunale, con la differenza che la gestione comunale è stata eletta democraticamente, quella della Provincia proviene da un atto di nomina che scadrà a metà febbraio. Eppure nessuno riesce a capire più quanti incarichi dirigenziali il Segretario ha avocato a se, togliendoli a quei funzionari che li avevano avuti da un organo collegiale, il Commissario da un lato dismette, dall’altro assume impegni per conto di chi verrà: Il nuovo presidente ed il consiglio provinciale, oppure il consorzio di comuni, come prevede lo Statuto della Regione Siciliana.

In ogni caso alla provincia si tratta di incarichi provvisori e dunque gli attuali incaricati dovrebbero gestire soltanto l’ordinaria amministrazione. Ma l’impressione è che Comune e Provincia siano gestiti da personaggi che sono andati oltre ogni funzione richiesta dai cittadini, da leggi e da regolamenti e stanno rendendo un pessimo servizio alla collettività.

Vito Palmeri fonte LA SBERLA 6 Gennaio 2014

“Noi lavoratori Mega Service – denuncia l’ing. Federico Bruno – siamo da 12 mesi senza stipendi ed in liquidazione per responsabilità riconducibili all’assenza da parte dell’ENTE del Controllo Analogo”.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteErrante risponde alla protesta di don Meli
Articolo successivoAssegnata al Comune di Alcamo un’auto sequestrata dall’Autorità Giudiziaria