Slitta la scadenza di “metti a fuoco la corruzione.”

474

ALCAMO – L’assessorato alla cultura del Comune di Alcamo rende noto lo slittamento della scadenza del concorso “metti a fuoco la corruzione” dal 30 ottobre al 2 dibemre
Il comune di Alcamo infatti ha aderito al concorso fotografico “metti a fuoco la corruzione” indetto dal Dipartimento Funzione Pubblica nell’ambito della campagna “Svegliati” Transparency International Italia in partnership con Legality Band Project e Junior Achievement – giovani menti al lavoro.

Il concorso fotografico intende richiamare l’attenzione sul fenomeno della corruzione, perché solo promuovendo una rinnovata cultura della legalità possiamo sperare in un futuro migliore, mostrando il volto della corruzione sarà possibile capire quali effetti negativi il fenomeno ha sulla realtà quotidiana.

E l’assessore alla cultura, Elisa Palmeri, nell’incoraggiare la partecipazione al concorso, la cui iniziativa è rivolta ai fotografi non professionisti e a gruppi di studenti di scuole medie inferiori informa “realizzeremo una mostra fotografica in occasione della giornata mondiale contro la corruzione il 9 dicembre 2013 e per l’occasione verranno premiati da una commissione i lavori ritenuti più meritevoli”.

Una copia delle foto in formato jpeg, possibilmente non più grande di 3 Mb, potrà essere inviata all’indirizzo e-mail: assessoratocultura@comune.alcamo.tp.it. entro e non oltre il 3 Dicembre in concomitanza con la scadenza nazionale

(La precedente scadenza invece era al 30 Novem

Mentre sul sito http://www.funzionepubblica.gov.it/media/1101440/pcrules_25_10.pdf è possibile scaricare tutte le informazioni necessarie per la partecipazione al concorso che scade al 3 Dicembre (e non più al 25 Novembre come precedentemente comunicato) e-mail svegliati@transparency.it

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteTrattativa Stato-mafia: depone il pentito Antonino Giuffrè
Articolo successivoConcorso fotografico “identità siciliana”
Eva Calvaruso
Eva Calvaruso, classe 1984, vive ad Alcamo, spirito da ventenne e laurea in Economia. Animo hippie e fan sfegatata di Guccini. Curiosità, passione e una continua ricerca della verità l’hanno spinta a diventare una giornalista.