Sequestro di 8 milioni di euro nel trapanese

509

Ancora un grosso sequestro nel trapanese, effettuato dalla Guardia di Finanza, a carico di un uomo di 68 anni. Si tratta di beni, corrispondenti a un valore di 8 milioni di euro, sequestrati, su provvedimento della sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Trapani, ad un uomo ritenuto vicino alla famiglia mafiosa Accardo della città di Partanna.

Si tratta di una caso di richiesta di pizzo ai danni di un imprenditore, al quale era stato chiesto di versare 100.000 euro come tangente per la costruzione di alcuni appartamenti nella zona di Castelvetrano. La misura di sequestro patrimoniale colpisce una cooperativa operante nella vendita e riparazione di mezzi  agricoli, una ditta individuale vitivinicola, 7 immobili (2 abitazioni, 1 deposito commerciale e 4 rimesse), 10 terreni, 5 moto e diversi conti correnti.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedente“La violenza domestica”. Convegno organizzato dall’Unitre
Articolo successivoLo scorso fine settimana movida alcamese controllata