Per non dimenticare: a distanza di un anno “Salviamo il Bonifato” prosegue nel suo impegno

721

Il 29 settembre 2012 piromani bruciavano Monte Bonifato. Da quel giorno, ad Alcamo, è nato un comitato spontaneo di persone che hanno voluto prendersi cura della montagna.

“SalviAmo il Bonifato”, composto da cittadini e da aderenti ad associazioni ambientaliste, ha voluto ricordare l’anniversario dell’incendio riunendosi presso il piazzale della Funtanazza. Pochi i partecipanti all’iniziativa, circa una ventina che, percorrendo il “sentiero degli innamorati”, da cui sono ancora ben visibili gli alberi bruciati, hanno fatto una ricognizione dello stato del versante est della montagna. Subito dopo il gruppo si è recato nel versante  nord-ovest, zona in cui nel mese di febbraio è avvenuta la piantumazione di mille lecci.

Diverse le attività svolte in questo anno dal comitato: la pulizia del primo tornante di Monte Bonifato, la piantumazione dei “Mille alberi per mille alcamesi” su proposta del preside dell’Istituto “Vito Fazio Allmayer”, la partecipazione alla giornata nazionale dell’Albero e a varie manifestazioni.

Il comitato, da sempre aperto a tutti i cittadini, accoglie tutti coloro che vogliono partecipare alle attività.

È prevista una ulteriore piantumazione di alberi il 14 dicembre 2013.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteLa “Giornata mondiale del cuore” ad Alcamo
Articolo successivoSequestrati beni per un valore di dieci milioni ad un imprenditore Alcamese