Monte Bonifato: un anno dopo

423

ALCAMO – Il 29 settembre 2012 è una data che è fortemente rimasta impressa nelle menti degli alcamesi che quel giorno hanno visto le fiamme divorare il polmone verde della nostra città. A distanza di un anno tanto è stato fatto per cercare di recuperare quanto più possibile ed un grazie particolare va al gruppo Salviamo il Bonifato ed a tutti gli altri gruppi ed associazioni che si sono fatti promotori delle molteplici attività che hanno avuto come protagonista la nostra montagna.

In continuità con quanto fatto fino ad ora saranno due gli appuntamenti organizzati in occasione dell’anniversario del vile atto doloso che ha distrutto parte della riserva. Sabato 28 settembre dalle ore 16,00 in poi, all’ingresso della Villetta di Piazza Bagolino, verrà effettuata la raccolta delle adesioni per quanti volessero collaborare a tutta la prassi necessaria per la piantumazione dei prossimi 1000 alberelli, ossia sesti d’impianto, collocazione dei segnali dove in seguito verranno realizzate le buche e poi l’effettiva realizzazione delle fosse.

Domenica 29 Settembre invece appuntamento in Montagna, sul Piazzale della Funtanazza, per poi trasferirsi a piedi presso l’area più compromessa della riserva, precisamente il Sentiero degli Innamorati, dove verrà effettuato un censimento degli alberi bruciati. A fine lavori ci si sposterà nell’area in cui lo scorso 26 Febbraio sono stati messi a dimora gli alberelli della rinascita.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteV Festival internazionale degli aquiloni: quest’anno in versione autunnale
Articolo successivoProssimo consiglio comunale il 3 ottobre
Eva Calvaruso
Eva Calvaruso, classe 1984, vive ad Alcamo, spirito da ventenne e laurea in Economia. Animo hippie e fan sfegatata di Guccini. Curiosità, passione e una continua ricerca della verità l’hanno spinta a diventare una giornalista.