Quando la fantasia diventa realtà: “Arte al centro” colora le vie e i vicoli del centro storico di Castellammare del Golfo.

1412

di FEDERICA VICARI e GLORIA BLUNDA

Castellammare del Golfo. In questi giorni, passeggiando per le vie del centro storico, sembra di essere immersi in un’atmosfera da fiaba. Le innumerevoli installazioni sospese nel vuoto infatti, sorprendono e incantano i passanti attratti dai colori vivaci che ravvivano le strade e i vicoli del paese.
La manifestazione “arte al centro”, pensata inizialmente come un festival letterario, è stata promossa dall’associazione “Triquetra”ed è stata messa su come un puzzle grazie alla disponibilità di personalità legate al mondo dell’arte.  Fra queste figurano Antonio Crimi, il quale ha proposto di inserire delle istallazioni tematiche che rappresentassero le varie forme d’arte: “libri”per la letteratura, tutù per la danza, barattoli di vernice per la pittura, note musicali per la musica. A promuovere invece i giochi circensi, è stato Giuseppe Curatolo dell’accademia di danza.
La manifestazione, costata in totale circa otto mila euro, è stata appoggiata dal comune e finanziata da proloco e grossi sponsor come la banca Don Rizzo e Banca Nuova. Data l’ampia affluenza di cittadini e turisti, non è difficile cogliere il successo dell’evento, il quale, come sostiene Federica Coppola (una delle organizzatrici) , potrebbe ripetersi anche il prossimo anno anticipandolo al mese di luglio.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedentePrima edizione di “Sport e prevenzione”
Articolo successivoContinuano i messaggi di solidarietà