Battiato fuori dal coro “critica” Papa Francesco

1248

Franco Battiato si sa che non conosce, per sua natura, il politically correct, ma non per moda o voglia di protagonismo, ma semplicemente perché uomo e artista che ricerca la verità e quindi non può fermarsi alle verità poste dal sistema. Dopo le polemiche sulle sue affermazioni, quando era assessore, sulle donne in parlamento e sui politici “esseri da sottosuolo”, di sicuro tante polemiche susciteranno le sue affermazioni su Papa Francesco, per l’esattezza in un talk “Io chi sono?”, tenutosi a Ragusa Ibla, il cantante siciliano ha affermato: “Papa Francesco è popolaresco, ma mi piacerebbe se parlasse di Dio in maniera più seria”. “Credo che ogni individuo – ha continuato Battiato –  abbia il dovere di approfondire la conoscenza di se stesso. Nascere nel regno umano e non in uno di quelli inferiori è un grande dono che non deve essere sprecato. La dimensione del silenzio è ideale e preziosa per indagare la propria autentica natura”.

Le parole di Battiato se interpretate non conoscendo gli interessi e il modus vivendi del cantante, o ancor peggio, in maniera bigotta, possono sembrare un attacco al Papa,  invece bisognerebbe giovarsi delle sue parole, per farne materia di libera discussione, sempre nell’alveo della spiritualità, così cara al cantante siciliano.

CONDIVIDI
Commenti Facebook
Articolo precedenteArrestato pluripregiudicato a Marsala
Articolo successivoMater… terrae- reading di lettura, musica e danza a Maria
Eros Bonomo
Eros “Libero” Bonomo, Giornalista siciliano, vive ad Alcamo, il cui lavoro è incentrato su Passione, Rispetto e Indipendenza, così da informare al meglio i cittadini. Grande “divoratore” di Dylan Dog, musica e libri, in particolare di storia politica. Motto: “Non sarai mai solo con la schizofrenia”.